Patente A: tutto quello che serve sapere!

Patente A: per gli appassionati delle due ruote, per i neoquattordicenni che agognano il cinquantino e per chi ogni tanto vorrebbe fare qualche curva in solitaria o in coppia… voglia di  girare in moto? Vediamo insieme quali sono le tipologie di patente per la moto, e come fare per ottenerla!

Riportiamo di seguito uno schema riassuntivo delle diverse tipologie di patente A esistenti:

Età minima
Patente
Mezzo
Passeggero
14 anni
AM
Ciclomotori a 2 o 3 ruote
Quadricicli leggeri con velocità limitata a 45 km/h e cilindrata massima di 50 cc (o potenza massima di 4 kW in caso di mezzi a propulsione elettrica)
Dopo il compimento dei 16 anni, con ciclomotore omologato
16 anni
A1
Motocicli con cilindrata massima pari a 125 cc e potenza massima pari a 11 kW, rapporto potenza/peso 0,1 kW/kg, velocità massima 90 km/h
Con ciclomotore omologato
18 anni
A2
Motocicli con potenza massima di 35 kW con rapporto peso/potenza massimo di 0,2Kw/kg e non derivanti da motocicli aventi in origine oltre 70 kWdi potenza
20 anni (in possesso di patente A2 da almeno 2 anni)
A (anche A3)
Qualunque motociclo, senza limitazione di cilindrata o potenza

 

Le tipologie di patente A

Esistono diversi tipi di patente per la moto, a seconda della cilindrata, del rapporto fra la potenza e il peso del mezzo e alla vostra età. Vediamo le procedure per prendere la patente per la moto, in relazione alle diverse caratteristiche:

  • AM per motorini da 50 cm³ di cilindrata
  • A1 per moto fino a 125 cm³ di cilindrata con massimo 11 Kw
  • A2 per motocicli di potenza fino a 35 Kw e un rapporto potenza/peso di 0,2 Kw/kg
  • A (ex A3) per tutti i tipi di motocicli.

La patente AM vale all’estero, ma soltanto dopo aver compiuto i sedici anni. Consente il trasporto di un passeggero nel caso il veicolo sia omologato per questo scopo con apposita indicazione nel certificato di circolazione.

La Legge n.115 del 29 luglio 2015 modifica la norma che riguarda il limite d’età del conducente qualora trasporti un passeggero. Se prima di quella data bisognava essere maggiorenni, dal 18 agosto 2015 in poi basta aver compiuto il sedicesimo anno di età!

L’esame teorico per la patente A

Per la patente AM bisogna sostenere un esame teorico che consiste in un quiz di 30 domande in 25 minuti. Superato tale esame (con un massimo di tre errori), viene rilasciato un foglio rosa temporaneo, che permetterà al candidato di esercitarsi su strada. Trascorso un mese, sarà possibile sostenere la prova pratica.
Per le patenti A1, A2 e A l’esame teorico è composto da un quiz con 40 domande, da compilare in 30 minuti: sono ammessi massimo 4 errori. Una volta superato l’esame, viene rilasciato un foglio rosa temporaneo, valido per 6 mesi, che autorizza alla guida con istruttori o in proprio su strade “poco frequentate”.

Qualora si sia già in possesso della patente A1, per conseguire la patente A2 andrà sostenuto solo l’esame pratico. Per la patente A, se già in possesso della A1, bisognerà attendere il compimento del 18esimo anno e sostenere solo l’esame di guida, così come per coloro che posseggono la patente B; qualora non si sia già in possesso della patente A2 da due anni, è necessario aver compiuto 24 anni prima di poter sostenere gli esami teorico e pratico.

Patente A: l’esame pratico

Per la AM l’esame pratico è suddiviso in due parti: la prima in un’area attrezzata, la seconda nel traffico.
Per le altre tipologie di patente A si tratta di sostenere 6 prove distinte e separate. Superata una prova, si passa a quella successiva: da una prova di abilità su percorso guidato – per verificare le doti di equilibrio – alla guida su strada per verificare le norme di comportamento previste dal codice della strada.
In caso di prova con scooter o moto con cambio automatico, la patente sarà limitata alla guida di motocicli con cambio automatico.

Per maggiori informazioni su corsi, modalità e costi, non esitate a contattarci! Saremo lieti di rispondere alle vostre domande, e di seguirvi passo per passo nel conseguimento della patente per la moto!

Nessun commento.

Lascia un commento

Messaggio