Patente di guida smarrita all’estero: ecco cosa fare!

Se durante un viaggio all’estero ci si accorgesse di aver perso la patente di guida, ecco la spiegazione di cosa fare passo per passo!

Prima di mettersi in viaggio per lidi lontani dall’Italia è opportuno predisporre in valigia tutti i documenti che possono rivelarsi utili durante il viaggio.
A seconda che si viaggi in un paese membro dell’Unione Europea o meno, la lista di documenti da portarsi dietro per ogni evenienza varia.

Quali documenti non possiamo lasciare a casa?

Di norma in Europa è possibile circolare tranquillamente senza dover esibire carta d’identità o passaporto. Spesso, però, può rendersi necessario averli sottomano, anche solo per comprare una birra al bar – molti Paesi europei hanno normative stringenti in fatto di alcolici, e molti supermercati e negozi richiedono la carta d’identità o il passaporto alla cassa se vogliamo acquistare alcool…

Ecco quali documenti è bene portare con sé in Europa:

  • carta d’identità valida per l’espatrio – o passaporto in alternativa
  • tessera sanitaria personale – sul suo retro è stampato il TEAM (Tessera Europea di Assicurazione Malattia), utile in caso di ricoveri o problemi di salute durante il viaggio
  • patente di guida (soprattutto se dobbiamo guidare per raggiungere mete diverse)

Fuori dall’Unione Europea, in un qualsiasi altro Continente o anche solo in unPpaese europeo che però non è parte dell’Unione, allora abbiamo qualche documento in più da mettere in conto:

  • passaporto in corso di validità
  • attestato di polizza assicurativa per eventuali spese sanitarie
  • libretto delle vaccinazioni
  • permesso internazionale di guida, da esibire congiuntamente alla patente

…e se durante il viaggio la patente di guida venisse smarrita?

La patente italiana è riconosciuta per guidare in qualsiasi paese membro dell’UE. Fuori dall’unione Europea è necessario richiedere un permesso internazionale da esibire assieme alla normale patente nazionale.
Se la patente viene smarrita durante un viaggio all’estero, bisogna sporgere subito denuncia: ecco come fare passo per passo!

1) Innanzitutto bisogna presentare una denuncia entro 48 ore alla polizia locale, recandosi al più vicino ufficio di polizia del luogo. Qui verrà compilato un verbale (il Case Summary Report) con tutti i dettagli del documento perso e le proprie generalità. Verrà rilasciata copia di tale verbale, da conservare per richiedere la copia della patente di guida.

2) Contemporaneamente bisogna recarsi presso l’Ambasciata o il Consolato italiani, per ripresentare la denuncia di smarrimento o furto alle Cancellerie. Qui, mettendosi in contatto con le Autorità italiane, verrà verificato che la patente in questione non sia soggetta a restrizioni o revoche.

3) Se è tutto in regola, la Polizia del paese in cui ci troviamo procederà al rilascio di un permesso di guida temporaneo – valido fino al rientro in Italia.
[ATTENZIONE, però: qualora si preveda di spostarsi, bisogna considerare che non tutti i paesi membri accettano questo permesso temporaneo!]

4) Al rientro in Italia, bisognerà recarsi presso gli uffici della Polizia italiana per fare una nuova denuncia di patente smarrita e chiederne il duplicato:

  • se la patente non fosse duplicabile, bisognerà chiederne il duplicato alla Motorizzazione civile;
  • se invece è duplicabile, è possibile fare richiesta immediata al momento della denuncia presentandosi con 2 fototessere e un documento di identità valido.
    La polizia rilascerà un permesso di guida provvisorio di 90 giorni, e trasmetterà all’UCO (l’Ufficio Centrale Operativo del Ministero dei Trasporti) tutti i documenti necessari al rilascio della nuova patente.
Da questo momento in poi, la patente di guida smarrita non è più valida: se anche venisse rinvenuta, andrebbe buttata e distrutta.

La patente duplicata ha un costo, a cui vanno aggiunte le spese postali.
Appena pronto, il duplicato della patente verrà inviato dall’UCO al proprio domicilio. Qualora la patente non arrivasse a casa entro 45 giorni, è possibile contattare il Numero Verde del Ministero dei Trasporti: 800 23 23 23.

Per ulteriori informazioni circa eventuali casistiche legate alla propria patente di guida, contattateci liberamente: siamo a vostra disposizione!

Nessun commento.

Lascia un commento

Messaggio