Rinnovo patente: ecco come fare!

Rinnovo patente in vista? Vi spieghiamo noi passo per passo come fare!

Scadenze in base a categoria ed età del conducente

Le patenti A e B andranno rinnovate:

  • ogni dieci anni fino al compimento dei 50 anni;
  • dai 50 ai 70, ogni cinque anni;
  • dai 70 agli 80, ogni tre anni;
  • ogni due anni superati gli 80 anni di età.

Se non sono patenti sottoposte a regime speciale – come quelle rilasciate da apposita commissione medica – la scadenza è facile da ricordare: coincide con il proprio compleanno!

Chi guida veicoli a motore non può aver superato:

  • anni sessantacinque per guidare autotreni, ed autoarticolati la cui massa complessiva a pieno carico sia superiore a 20 t. Tale limite può essere elevato, anno per anno, fino a sessantotto anni qualora il conducente consegua uno specifico attestato sui requisiti fisici e psichici a seguito di visita medica specialistica annuale, con oneri a carico del richiedente, secondo le modalità stabilite nel regolamento.
  • anni sessanta per guidare autobus, autocarri, autotreni autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di persone. Tale limite può essere elevato, anno per anno, fino a sessantotto anni qualora il conducente consegua uno specifico attestato sui requisiti fisici e psichici a seguito di visita medica specialistica annuale, con oneri a carico del richiedente, secondo le modalità stabilite nel regolamento.

La visita medica

Per rinnovare la patente occorre sostenere una visita medica. Questo al fine dell’accertamento dei requisiti fisici e psichici da parte di medici abilitati, appartenenti a:

  • ASL territoriali
  • servizi di base del distretto sanitario
  • servizi sanitari delle Ferrovie dello Stato
  • Esercito
  • Ministero della Sanità
  • Polizia di Stato
  • Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco
  • Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale.

Come trovare questi medici abilitati? Oltre che nelle sedi di competenza, le visite per il rinnovo patente possono essere effettuate anche nelle agenzie di pratiche auto – e, comodamente, in autoscuola!

Se la visita ha avuto esito positivo, verranno trasmessi al Ministero dei Trasporti per via telematica il certificato di idoneità e i documenti necessari alla pratica (una fototessera, la firma del titolare e gli estremi dei versamenti).
Stampa, poi, la ricevuta di avvenuta conferma di validità – che abilita alla circolazione sul territorio italiano, fino al ricevimento della nuova patente.

Quest’ultima verrà infine recapitata al titolare all’indirizzo indicato in fase di rinnovo (tramite posta assicurata, con spese a carico del destinatario).
È possibile indicare un indirizzo di recapito diverso da quello di residenza.

Come semplificare il rinnovo patente?

Facile: venite da noi! Sapremo affiancarvi in ogni passaggio, e ci occuperemo della parte burocratica del servizio: contattateci per ulteriori informazioni!

Nessun commento.

Lascia un commento

Messaggio